Sfondo Strada Vino Bardolino Doc

Comune
Bardolino

Bardolino, il paese che ha dato il nome al vino, ha un’antichissima tradizione viticola: un documento dell’anno 893 parla dell’offerta al monastero veronese di San Zeno di terre con olivi e vigne nei pressi della chiesa di San Severo da parte di re Berengario I.
Nel centro storico sono numerosi gli elementi d’attrazione, a cominciare dalla splendida chiesa di San Severo, capolavoro del romanico veronese. Poco lontano, inglobata fra le case di una piccola corte rurale, vi è la chiesetta di San Zeno, una delle più antiche della provincia.
La parrocchiale dei Santi Nicolò e Severo, nel cuore del paese, è ottocentesca.

Presso il porto, affacciato sul bel lungolago c’è palazzo Gelmetti, l’attuale municipio. Vicino al porticciolo è anche la loggia Rambaldi, cinquecentesca. Accanto c’è il palazzo Guerrieri Rizzardi, con un giardino proteso verso il lago, mentre villa Carrara-Bottagisio è alla conclusione del lungolago. In collina, un’altra bella chiesetta: San Vito di Cortelline. Sulla Rocca vi è anche l’eremo camaldolese: nella chiesa sono conservate opere pregevoli del Paglia e di Palma il Giovane.
Bardolino ha due frazioni: Calmasino, in collina, e Cisano, sul lago, con la sua pieve di Santa Maria, che conserva la facciata e l’abside dell’antica chiesa romanica.

Punti di interesse
Le cantine di Bardolino


Cà Bottura
Armando Caldana
Campostrini
Casaretti
Casetto
Colle dei Cipressi
Costadoro
Guerrieri Rizzardi
La Cà
La Rocca
Le Vai
Lenotti
Monte Oliveto
Raval
Tre Colline
Valetti
Vigneti Villabella
Zeni